Villasimius, pesca ricci di mare in area protetta: denunciato

I volontari hanno notato una persona che faceva immersioni brevi ma continue. Si sono avvicinati hanno chiesto informazioni e lui aveva in mano, però sott’ acqua una sacca rossa contenente ricci di mare. Segnalato alla magistratura

Intorno alle ore 11, i volontari che hanno aderito all’attività di volontariato per sorvegliare l’ Area Marina Protetta, durante l’attività di controllo, hanno notato un gommone ormeggiato all’Isola dei Cavoli senza conducente. Dopo qualche minuto, hanno visto una persona che faceva immersioni brevi ma continue. Si sono avvicinati hanno chiesto informazioni e lui aveva in mano, però sott’ acqua una sacca rossa contenente ricci di mare. I volontari hanno chiamato la Guardia di Finanza ed essendo loro in perlustrazione sono arrivati in tempo record.

Il pescatore subacqueo di ricci di mare si trovava all’Isola dei Cavoli ed è stato denunciato all’Autorità giudiziaria. Nel pomeriggio su segnalazione di un turista alla Polizia Municipale del Comune di Villasimius sono intervenute le Guardie Ambientali della Sardegna. Un gruppo di ragazzi che facevano a detta loro, “semplicemente snorkeling”, erano protetti da una persona più anziana che faceva da guardia. Ma tra gli scogli, ben nascosto, avevano un fucile subacqueo e hanno dichiarato che non fosse il loro. Denunciati anche loro.


In questo articolo: