Villasimius, rimossa la barca arenata nella spiaggia di Campulongu

Una barca a vela da 13 metri di lunghezza e 13 tonnellate di peso si era era arenata a pochi metri da una delle spiagge più frequentate di Villasimius durante una tempesta. Per giorni e giorni non si è potuti operare per via della bassa marea, del vento contrario, del mare mosso. Oggi l’intervento risolutivo

Rimossa la barca arenata a Campulongu. L’imbarcazione, una barca a vela da 13 metri di lunghezza e 13 tonnellate di peso si era era arenata a pochi metri da una delle spiagge più frequentate di Villasimius durante una tempesta. Per giorni e giorni non si è potuti operare per via della bassa marea, del vento contrario, del mare mosso. Oggi il natante “ha ritrovato la sua stabilità madre”. Un attenta ispezione dei tecnici ha permesso di appurare che non c’è stato nessun problema di galleggiamento, nessun imbarco di acqua e pertanto la barca è salva e sta entrando al porto.

Alle operazioni hanno partecipato la Capitaneria di Porto di Cagliari, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale e la Polizia Locale.

L’Area Marina protetta di Capo Carbonara ringrazia anche la Turismar di Luca Amendola e i suoi tecnici e Augusto Darmilli e la sia squadra che hanno deciso di prendersi questa responsabilità e collaborare, Sagema di Dante Sicbaldi e la sua squadra per aver provato a rimuovere la barca, la Marina di Villasimius e la sua squadra di ormeggiatori per il sopporto logistico.


In questo articolo: