Villamar, si finge vittima di un assalto alle Poste ma è uno dei ladri: nei guai 17enne

Assaltano un bancomat delle poste nella notte, i carabinieri scovano uno dei malviventi infilatosi attraverso un foro nell’ufficio postale per forzare la cassaforte. Si era legato i polsi fingendo di essere stato sequestrato dagli assalitori

Armati di piede di porco e arnesi per scassinare, attorno alle 3 della notte,  una banda di malviventi ha tentato di scardinare lo sportello bancomat dell’ufficio postale di Villamar. I piani non sono andati come avrebbero voluto perché subito è scattato l’allarme ed è arrivata la vigilanza con i carabinieri della stazione locale e di Gesturi.  Qui hanno trovato uno dei malviventi, un 17enne, che si era infilato attraverso un foro nell’ufficio postale. Nel mentre gli altri componenti della banda se l’erano data a gambe. Il giovane si era legato del nastro adesivo ai polsi e alla bocca fingendosi una vittima dell’assalto. Ma con immediati accertamenti dei carabinieri questo stratagemma è stato subito chiarito.

La refurtiva è stata restituita all’Ufficio Postale, mentre il materiale utilizzato per l’effrazione è stato sequestrato per le analisi. L’arrestato al termine delle formalità, verrà trasferito nel Centro Accoglienza Minorile di Quartu, a disposizione dell’Autorità giudiziaria minorile di Cagliari. Sono in corso le indagini da parte della compagnia di Sanluri per la ricerca dei complici.

 


In questo articolo: