Villacidro, la Giunta comunale sospende il pagamento della TaRi

La protesta dei cittadini sta producendo buoni risultati: sospensione e ricalcolo di tutte le bollette della tassa rifiuti

di Roby Collu

Dopo la stangata sulla tassa rifiuti, i contribuenti di Villacidro hanno portato avanti una battaglia esasperata, con l’occupazione dell’aula consiliare del Municipio. Dopodiché, la giunta comunale presieduta dal Sindaco Teresa Pani ha deliberato una serie di disposizioni con le quali sono stati sospesi tutti i pagamenti della TaRi 2014, in attesa che venga emanato un provvedimento di sgravio per tutti i contribuenti di Villacidro. Il motivo di questo passo indietro della Giunta comunale, è dovuto al fatto che il provento dalle bollette della tassa rifiuti sarebbe stato superiore al costo del servizio indicato nel piano economico-finanziario. Inoltre, sono stati riscontrati diversi errori nel trasferimento dei dati anagrafici per la composizione dei nuclei familiari. Il pagamento della TaRi quindi potrebbe essere posticipato dall’attuale scadenza, prevista il 16 aprile, al prossimo 16 luglio; oltretutto senza l’applicazione di alcuna sanzioni. Per quanto riguarda invece le cartelle già pagate, l’importo versato sarà considerato come acconto al tributo dovuto. Questo, tuttavia, dovrà essere comprovato dal consiglio comunale nei prossimi giorni. Anche oggi c’è stata un’altra manifestazione di protesta dei cittadini di fronte al palazzo municipale. Lo stato di agitazione proseguirà finché non si avranno maggiori rassicurazioni da parte dell’amministrazione comunale.