Villacidro, avviati i lavori nella chiesa di San Sisinnio

90 mila euro per ridare valore a uno dei più belli e importanti monumenti identitari del territorio.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Avviati i lavori nella chiesa di San Sisinnio: 90 mila euro per ridare valore a uno dei più belli e importanti monumenti identitari del territorio, inserito nel parco degli olivastri secolari tra i più suggestivi del mediterraneo. Sorta dopo il 1631 forse sui resti di un altro edificio religioso, la chiesa dedicata al Santo, protettore dei deboli e degli oppressi, e martirizzato per la  nel 185 d. C. all’età di 62 anni, nel corso dei secoli è già stata sottoposta a diversi interventi di recupero. Al suo interno vengono conservati cimeli e composizioni antiche legate al culto verso il Santo, per il quale fu realizzata la lapide con la scritta “Morì in pace cantando come un cigno”. Un luogo di culto al quale tutti i cittadini sono molto legati e che aspettavano da tempo il restauro della chiesa. “I lavori” spiega il primo cittadino Federico Sollai “prevedono il rifacimento del pergolato, con sostituzione delle parti in legno danneggiate, il rinnovo del cannucciato e dell’impermeabilizzazione, e la riparazione della copertura in coppi sardi”.

Una sinergia di forze tra l’Amministrazione e i servizi tecnici e amministrativi del comune, ha permesso di ottenere il cospicuo finanziamento, quasi 100 mila euro, con il quale l’antica chiesetta verrà rafforzata.

“Continueremo con forza a valorizzare le nostre bellezze e il nostro patrimonio storico-culturale” conclude Sollai.


In questo articolo: