“Viale Trieste, ma i difensori degli alberi e del verde a Cagliari se ne accorgono otto anni dopo?”

Il centrosinistra attacca Truzzu per difendere gli alberi, l’opinione di Marcello Roberto Marchi: “Toh ! i difensori del verde pubblico a Cagliari : se ne sono accorti dopo otto anni di governo della Città e ci ritroviamo con problemi
gravi come quelli di Viale Trieste e di Viale Merello…”

Toh! i difensori del verde pubblico a Cagliari : se ne sono accorti dopo otto anni di governo della Città e ci ritroviamo con problemi
gravi come quelli di Viale Trieste e di Viale Merello. Se non sbaglio ci sono ancora i cartelli di divieto al transito per moto e bici,
proprio per gli effetti nefasti ( qualcuno è morto per cadute da motoo bici a causa del manto scivoloso) causati dalle bacche dei ficus ai
quali ha fatto riferimento un’assenza quasi totale di politiche delverde pubblico che ora invece si invoca. Certo Cagliari non è Parigi echi ha visto solo le tappe conclusive del Giro di Francia ha potuto
anche ammirare come sono tenuti in ordine i ficus dei Campi Elisi.
Bastava fare una capatina lì e non sempre a Barcellona e magari fare
uno stage con i colleghi delle politiche ambientali, per capire come
si fa. In Viale Trieste e in Viale Merello a Cagliari non è stato mai
fatto un intervento specifico e adeguato da quando gli alberi sono
stati piantati. Andavano certamente diradati da subito, dopo pochi
anni,una volta attecchiti, e lo si può fare anche oggi. Con apposite
tecniche si possono estirpare quelli troppo fitti e ripiantarli in
altri siti senza distruggerli.Quelli salvati andrebbero curati, come
si faceva cinquantanni fà, tenendo bassa la chioma e squadrandola
anche a salvaguardia delle abitazioni che si trovano lungo il
percorso. Invece a Cagliari si potano verso l’alto, creando anche
problemi di carattere infortunistico. Basta vedere cosa hanno fatto in
Piazza del Carmine poco prima di Natale per rendersene conto : ormai
le fronde superano in altezza la statua della Madonna.
Allora, che si faccia il progetto e lo si realizzi alla svelta di
sistemazione sia del Viale Trieste ( che ha anche altri grossi
problemi, sui quali ritorneremo) sia del Viale Merello per dimostrare
che si può fare ciò che non si è voluto fare in tutti questi ultimi
dieci anni. BUON ANNO A TUTTI.
Marcello Roberto Marchi


In questo articolo: