“Via Toti, Pirri: dopo due anni di battaglie, i dissuasori dove mia mamma fu travolta e uccisa”

LA GRANDE VITTORIA DEI CITTADINI A PIRRI- Attraversava per recarsi in Chiesa quando fu investita. E lei, la figlia Roberta Demontis, per due anni non si è mai arresa. Ha chiesto aiuto al Comune, che due anni dopo ha esaudito il desiderio dei residenti in centinaia di firme: dissuasori per fermare la velocità delle auto

“Via Toti, Pirri: dopo due anni di battaglie, i dissuasori dove mia mamma fu travolta e uccisa”. Attraversava per recarsi in Chiesa quando fu investita. E lei, la figlia Roberta Demontis, per due anni non si è mai arresa. Ha chiesto aiuto al Comune, che due anni dopo ha esaudito il desiderio dei residenti in centinaia di firme: dissuasori per fermare la velocità delle auto in una delle strade simbolo di Pirri. “Dopo tante richieste finalmente siamo stati ascoltati- racconta Roberta a Casteddu Online- ringrazio i ciuttadini che insieme a me hanno raccolto centinaia di firme. Ma anche il parroco di San Giuseppe, l’ex assessore Gianni Chessa, la Municipalità di Pirri. Era davvero un atto dovuto, per me e la mia famiglia”.


In questo articolo: