Via Sassari, chiude lo storico panificio La Fornarina: lavori killer

Dopo l’ortolana, in via Sassari dice addio anche il panificio La Fornarina: “Uccisi dai lavori di restyling del Comune, che vanno a rilento”. 

Lavori di restyling a rilento in via Sassari e clienti calati del settanta per cento: chiude lo storico panificio “La Fornarina”, punto di riferimento da ventisei anni per i residenti della zona. Tutto trasferito nel punto vendita di viale Trieste. “La chiusura era prevista per gennaio del 2016 – spiega Marianna Panzarella, che gestisce il panificio di via Sassari – ma la situazione di disagio creata da questi lavori ci ha costretto a chiudere in anticipo: non possiamo continuare ad accumulare debiti a fronte di un calo di clienti del settanta per cento”.

Tutto trasferito nel panificio di viale Trieste, aperto l’anno scorso. Un ridimensionamento che comporterà anche il licenziamento di due dipendenti. “Una decisione dolorosa ma inevitabile – aggiunge Marianna – Purtroppo con un solo negozio non possiamo permetterci molto personale”. Una situazione collegata al cantiere di restyling cominciato tre mesi fa in via Sassari. “I lavori vanno a rilento e per i commercianti è un’agonia – conclude Marianna Panzarella – La colpa non può essere data solo al sindaco, ma sarebbe stato meglio intervenire nel periodo estivo: i mesi invernali sono quelli in cui noi lavoriamo meglio. E poi, inoltre, avrebbero potuto aiutare i commercianti con agevolazioni o finanziamenti: un sostegno per consentire di superare questo momento difficile”. Ieri l’altro caso clamoroso dell’ortolano di Anna Cherenti, che aveva chiuso con un emblematico cartello nel quale “ringraziava” il sindaco Zedda.  


In questo articolo: