Via il mercatino dell’antiquariato da piazza del Carmine, i residenti in rivolta: “Qui restano solo gli sbandati”

Le esposizioni di oggetti antichi sono state trasferite in piazza Giovanni XXIII. Il motivo? Alcuni dubbi sollevati dalla Soprintendenza sulla tutela paesaggistica del sito che il Comune di Cagliari non avrebbe ancora chiarito. Gli abitanti furibondi: “Riportate subito il mercatino qui”.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Via il mercatino dell’antiquariato da piazza del Carmine. Le esposizioni di oggetti antichi sono state trasferite in piazza Giovanni XXIII. Il motivo? Alcuni dubbi sollevati dalla Soprintendenza in ordine alla tutela paesaggistica del sito che il Comune di Cagliari non avrebbe ancora chiarito. Per risolvere il problema e riportare il mercatino in centro storico, ci vorrà ancora del tempo.
Ma intanto il trasferimento ha mandato su tutte le furie gli abitanti di Stampace. “Piazza del Carmine è in ostaggio degli sbandati”, commenta Adolfo Costa, presidente del comitato del rione, “il mercatino degli antiquari che la domenica dava lustro alla piazza è stato sospeso per via di cavilli burocratici che solo nei meandri oscuri del palazzo sono conosciuti”.
A nome dell’associazione degli antiquari il comitato dei residenti di Stampace ha inviato al protocollo generale del comune di Cagliari la richiesta ufficiale di riapertura immediata del “Mercatino” di piazza del Carmine.