Vera Bugatti, la street painter che rende più bella piazza del Carmine

L’artista di strada che in soli due giorni ha realizzato a Cagliari un piccolo capolavoro

Gesso, gessetti colorati ed altri materiali cosiddetti “poveri”, poi estro e creatività per trasformare un angolo di pavimento di una piazza cittadina in creazione artistica d’impatto. Vera Bugatti, artista di strada, street painter con la tecnica madonnara, ha realizzato la sua opera proprio a Cagliari, nella centralissima piazza Del Carmine. L’artista bresciana in appena due giorni ha così completato il suo lavoro: un’opera di 4 metri per 4; l’iniziativa promossa da Urban Center Cagliari, in occasione del festival Smart Cityness. “Il tema proposto per Cagliari é ‘cultura’ – spiega Vera Bugatti – il mio disegno rappresenta il concetto ‘nutrirsi di cultura’, importante a partire dalla prima infanzia”.

L’ARTISTA. Vera Bugatti è una delle più affermate rappresentanti di quest’arte di strada. Di recente a Sarajevo, in occasione del Beton Fest, tra i più celebri festival di Street Painting mondiali, ha realizzato un disegno dal titolo ‘Pace minacciata’ per i 20 anni di pace in Bosnia. Ma anche su piazze, muri e marciapiedi in Italia, Francia, Germania, Olanda, Svezia, Malta, Bosnia, Irlanda, Usa, Messico ha tracciato il suo segno non indelebile perché quella dei madonnari é la poetica dell’effimero.Le sue sono creazioni originali dove prevale l’attenzione al sociale e al rispetto per la natura. Nei suoi disegni c’è un forte elemento onirico, elegie inquiete che denunciano i mali del tempo. “Sono felice di realizzare una opera a Cagliari e piazza del Carmine, da qualche tempo a questa parte è un crocevia dove si incontrano culture diverse, l’arte del gessetto è soprattutto popolare, il bello è avere un pubblico eterogeneo”. 

 

IL DIPINTO. E’ realizzato in 3D, raffigura una bimba che tiene un coltello ed una forchetta, un libro chiuso. Accanto, un gufo, il tutto a simboleggiare la fame di cultura, con lo sguardo di una fanciulla; un lavoro pittoresco e già apprezzato da tantissimi cagliaritani, in uno scenario purtroppo triste, quello di una piazza che proprio di recente, appena pochi giorni fa, ha avuto come scenario la morte di un clochard, accoltellato da un balordo già rinchiuso nel carcere cagliaritano di Uta. (Alessandro Congia preprod.castedduonline.localmente.it )

 


In questo articolo: