Venditori abusivi al Poetto di Cagliari: “Più polizia in spiaggia, non faremo finta di nulla come Zedda”

Dopo le lamentele di molti cagliaritani, “troppi venditori abusivi in spiaggia” arriva la promessa del pugno di ferro da parte della Lega. Il consigliere regionale Andrea Piras: “La nuova amministrazione comunale guidata dal sindaco Truzzu prenderà seri provvedimenti, in gioco c’è la tutela di chi paga le tasse e fa i salti mortali per tenere in piedi la propria azienda”

Lotta ai venditori abusivi dal centro al Poetto, arriva il “nuovo” pugno di ferro della Lega. Dopo l’annuncio di Eugenio Zoffili, “troppi vucumprà nelle spiagge sarde, segnalerò i casi più urgenti a Salvini” e le lamentele di molti cagliaritani, “sono troppi anche nella spiaggia del Poetto”, arriva la presa di posizione del consigliere regionale leghista Andrea Piras: “Sulla lotta agli abusivi la nostra linea è chiara. È arrivato il momento di ripristinare la legalità a tutela di chi regolarmente paga le tasse ed è costretto a fare salti mortali per tenere in piedi la propria azienda. Anche il Comune di Cagliari, con la nuova amministrazione, prenderà seri provvedimenti senza girarsi dall’altra pate come hanno fatto Zedda e i suoi”, afferma Piras. “Il fenomeno purtroppo è esteso da troppi anni anche nelle vie del centro cittadino, fuori dai mercati e dagli ospedali”.

 

Il consigliere regionale del Carroccio è netto: “Abbiamo le idee chiare e non faremo sconti. Come ha detto anche il nostro segretario regionale l’azione da portare avanti sarà quella dell’ intensificazione dei controlli attraverso un’attività di monitoraggio da parte delle forze di polizia locale grazie anche alle segnalazioni che perverranno dal territorio da parte dei cittadini”.