Vallermosa, scritta ironica: “Comune gemellato con Lampedusa”

La frase nel cartello d’ingresso al paese, in riferimento al fatto che nel centro è presente una struttura ricettiva dove alloggiano extracomunitari e profughi

Nei giorni scorsi gli automobilisti che transitavano a Vallermosa, dove tra l’altro lo scorso fine settimana si è svolta la sagra de “Sa pira camusina”, hanno notato che nel cartello posto all’ingresso del paese lato Siliqua, è stata aggiunta una scritta con un pennarello nero. Infatti, nel classico cartello segnaletico di accesso al paese, sullo sfondo bianco, tra l’indicazione “Comune di Vallermosa  e il nome in sardo “Biddaramosa” spiccava la scritta: “Gemellato con Lampedusa”. E’ fuor di dubbio che l’autore dell’ironica frase facesse riferimento al fatto che a Vallermosa, paese di circa duemila abitanti nella provincia di Cagliari, nella centralissima via Roma ci sia una struttura ricettiva dove alloggiano profughi ed extracomunitari. Da sottolineare comunque anche il fatto che tra i giovani di colore ed i residenti, sinora non si sono mai registrati episodi di intolleranza o altri spiacevoli problemi.