Valerio Massimo Manfredi inaugura la nona edizione di Liberevento

L’appuntamento è alle 21,30 nel Nuraghe Seruci di Gonnesa. Chiusura di serata in musica con il Quartetto K

Con lo scrittore e antichista Valerio Massimo Manfredi, domenica 2 agosto nello splendido scenario del Nuraghe Seruci di Gonnesa prende il via Liberevento, nona edizione del festival culturale diffuso organizzato dall’associazione Contramilonga dietro la direzione artistica del giornalista Claudio Moica.

L’appuntamento è alle 21,30 quando, intervistato dallo storico dell’arte Marco Loi, Manfredi parlerà del suo ultimo libro “Antica Madre”.

Pubblicato da Mondadori nel 2019 “Antica Madre” è ambientato in Numidia nel 62 d.C e ruota attorno a una missione esplorativa voluta dall’imperatore Nerone per espandere i territori sotto il giogo di Roma e rendere quindi ancora più grande e glorioso l’impero.

Dopo l’incontro con Manfredi la serata prosegue con una sezione tutta dedicata alla musica: “San Pietroburgo Express” è il titolo del concerto che vedrà sul palco il Quartetto K, formazione (composta da Matteo Salerno al flauto; Stefano Martini al violino, Egidio Collini alla chitarra e Nicola Domeniconi al contrabbasso) che propone, rielaborandolo, il repertorio musicale dall’area mittel-europea, russa e balcanica.

Tutti gli appuntamenti di Liberevento si svolgono nel rispetto della normativa imposta per il contenimento del covid 19. Per partecipare è quindi necessario prenotarsi al numero + 39 347 8201636.

Informazioni: tel. 342.5805156. Mail: liberevento@gmail.com Fb: Festival culturale Liberevento.

Liberevento è realizzato con il contributo di: Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport), Fondazione di Sardegna e comuni di Calasetta, Iglesias, Gonnesa, Portoscuso.

I protagonisti

 

Valerio Massimo Manfredi è un archeologo specializzato in topografia antica. Ha insegnato in prestigiosi atenei in Italia e all’estero e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo, pubblicando in sede accademica numerosi articoli e saggi. Conduce programmi culturali televisivi in Italia e all’estero, e collabora con diverse prestigiose testate. Nel mondo della narrativa è conosciuto per la sua capacità di raccontare la storia attraverso avvincenti romanzi. Le sue opere sono state tradotte in tutto il mondo, per un totale di circa dodici milioni di copie vendute a livello internazionale. (Fonte Mondadori)

 

Quartetto K. Da quasi due decenni il Quartetto K interpreta e rielabora con uno stile personale e accurato le più belle melodie provenienti dall’area mittel-europea, russa e balcanica, un bacino inesauribile di musiche di rara bellezza che da sempre ha ispirato i più grandi compositori di ogni epoca.

Il gruppo effettua costantemente un lavoro di ricerca e riscoperta di musiche dimenticate e poco conosciute tratte sia dal repertorio classico che da quello tradizionale che ripropone in pubblico con diversi progetti dedicati a repertori specifici.

Diverse le collaborazioni con attori e registi tra cui recentemente l’esibizione per il Festival Pergolesi Spontini dedicato ai Falsi d’Autore per la regia di Giovanni Sinopoli con Marco Celli ed Edoardo Coen. Da segnalare anche la collaborazione con Gene Gnocchi.


In questo articolo: