Vaccini Astrazeneca sequestrati, “a Cagliari, Isili e Muravera nessuna reazione avversa sui pazienti”

Sequestri in corso di un lotto del vaccino Astrazeneca da parte dei Nas, Sergio Marracini rassicura: “I pazienti che l’hanno ricevuto nel polo cagliaritano non hanno presentato nessun problema”

Il blitz e i sequestri del lotto del vaccino dell’Astrazeneca segnalato dall’Aifa, da parte dei carabinieri dei Nas, sono in corso. Tremilasettecento dosi nell’Isola sono già state inoculate, ne restano ancora un migliaio da ritirare e mettere sotto chiave. Sergio Marracini, direttore sanitario dei Covid hospital di Cagliari (tra i quali rientra anche il Binaghi) spiega, a Casteddu Online, l’attuale situazione: “Ora saranno fatte tutte le verifiche, a tutela della sicurezza è bene che si faccia tutto quello che si deve fare. Noi, nel polo cagliaritano”, cioè al Santissima Trinità, all’ospedale Marino, al Binaghi e negli ospedali di Isili e Muravera, “non abbiamo avuto, da parte dei pazienti che hanno ricevuto le dosi del vaccino Astrazeneca, nessun tipo di reazione avversa”. Insomma, la somministrazione vaccinale non avrebbe portato a nessuna complicazione, stando agli importanti aggiornamenti forniti da Marracini. Come, almeno sinora, anche in tutto il resto della Sardegna.