Uta, S. Maria: tutti col naso all’insù per lo spettacolo pirotecnico

Oltre 12mila persone hanno assistito ai fuochi artificiali nel bellissimo parco della chiesa campestre, in occasione dei festeggiamenti in onore alla Santa 

Uno scorcio dello spettacolo pirotecnico di ieri nella foto di Rossana Pintus

Una gran folla ieri per la festa Santa Maria, la ricorrenza religiosa più fastosa che si celebra ad Uta. Il paese addobbato a festa in un tripudio di colori, con centinaia di bandierine e luminarie lungo le strade in onore alla Santa. Mentre, l’area circostante la chiesa campestre di Santa Maria era occupata da giochi, giostre, bancarelle, chioschi e locande. Tutto organizzato alla perfezione. Come ogni anno, l’appuntamento più aspettato dagli utesi, e non solo, è l’incantevole spettacolo pirotecnico. Infatti, alle 21,30 tutti col naso all’insù a godersi i fuochi artificiali. L’evento, tra l’altro, ha richiamato tantissime persone, molte delle quali provenienti dai paesi dell’hinterland: Villaspeciosa, Decimoputzu, Decimomannu, Assemini Capoterra, Siliqua e Iglesiente. Oltre 12mila persone che non si sono volute perdere l’appuntamento pirotecnico, che ha illuminato e tinto di mille colori il cielo sopra Uta, lasciando a bocca aperta grandi e piccoli. Gli attenti spettatori, muniti di macchine fotografiche, telefonini e tablet, si sono riversati lungo le strade e gli spiazzi circostanti per filmare e immortalare lo spettacolo che si è svolto senza interruzioni ed è durato circa venti minuti, caratterizzato da nuovi e stupendi effetti esplosivi. L’evento è stato realizzato dalla ditta Piano Egidio di Dolianova, che riesce a mettere insieme una sapiente passione ad uno studio costante della pirotecnica moderna, distinguendosi per stile e modernità. Alla fine dello spettacolo non sono mancati gli applausi spontanei e meritati dei tantissimi spettatori, che hanno così dimostrato di aver apprezzato lo spettacolo pirotecnico. Poi, tutti a gustare le succulenti specialità locali a base di carne e pesce: salsiccia e porchetto arrosto, fritto misto o grigliata di pesce, il tutto nelle varie locande del posto. La serata è proseguita sino a tarda notte col concerto del gruppo “Banditi e Campioni” che ha interpretato le canzoni di Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori.