Uta, per una sera come Barcellona: festa con musica spagnola dal vivo

Soddisfatti gli imprenditori ed i professionisti locali del Consorzio “Vivi Uta” per la buona riuscita della manifestazione “Sa passillada” di ieri

di Rossana Pintus

Uta come Barcellona per una sera. Sembrava di essere alle Ramblas di Barcellona ieri sera a Uta. Tutta la via Roma, chiusa al traffico, addobbata a festa con bandierine e palloncini, locali e negozi aperti sino alla mezzanotte, tavolini in strada, profumo di pizza e di fritto misto di pesce, birra e sangria e musica spagnola. La piazza Monumento ai caduti gremita di bambini per lo spettacolo dei giocolieri; intere famiglie si sono ritrovate a chiacchierare per strada scordandosi persino dell’esistenza dei telefonini. In questa cornice di festa, anche una esposizione di Fiat 500 d’epoca e una mostra fotografica. Uta così non si era mai vista, se non per la festa di Santa Maria (che tra l’altro si celebra l’8 settembre). Gli imprenditori ed i professionisti locali del neonato Consorzio, denominato “Vivi Uta” sono rimasti soddisfatti per l’andamento de “Sa Passilada”, la prima iniziativa che è solo l’inizio di una serie.


In questo articolo: