Usala ha riattaccato il respiratore: incontro con Barretta

No Rsa, Sì assistenza dignitosa a casa! Libertà di scelta, dignità!

 Scaduto ultimatum al governo. Salvatore Usala Segretario del Comitato 16 novembre aveva staccato il respiratore automatico,con solo 4 ore di autonomia.Dopo poco altri dieci pazienti lo hanno seguito. La protesta è rientrata nel pomeriggio. “Il sottosegretario ci ha detto che in Senato stanno discutendo della non-autosufficienza nell’ambito della legge di stabilità. Noi rappresentiamo i disabili gravi e gravissimi, dunque una parte fondamentale di tutti i disabili d’Italia. Qualunque cosa decidano senza ascoltarci lo considereremo un ulteriore sfregio a questi malati”, ha dichiarato Mariangela Lamanna, vicepresidente del Comitato 16 novembre Onlus.

Era iniziato sotto il ministero dell’Economia in via XX Settembre a Roma un presidio organizzato dal comitato 16 novembre onlus con circa 150 persone, tra le quali non mancano alcuni malati gravi.

Presente anche Michela, la moglie di Raffaele Pennacchio, il medico malato di Sla morto dopo l’ultima manifestazione, nello scorso mese di ottobre. “Sono qui per prendere il testimone di mio mio marito – spiega Michela – ci ho pensato a lungo prima di decidere di venire, perche’ questi luoghi e queste situazioni mi ricordano inevitabilmente lui, ma poi ho pensato che fosse la cosa giusta da fare”.