Up Mobile, ora i biglietti Ctm si possono acquistare con lo smartphone

In autobus a Cagliari con un clic dal telefonino

Bus Ctm, da oggi non solo il biglietto cartaceo e magnetico, i passeggeri potranno esibire  anche lo smartphone. Parte “Up Mobile”,  la nuova applicazione smartphone per acquistare i biglietti col proprio cellulare, senza nessun costo aggiuntivo. Una nuovo servizio nato dalla collaborazione tra Ctm e Banca Sella, che punta ad incentivare l’uso del trasporto pubblico. Oggi la presentazione da parte dei vertici Ctm, i rappresentanti dell’istituto bancario, e il Comune.

L’app. Up Mobile è scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store. Con il nuovo servizio sarà possibile acquistare il biglietto Ctm da 90 minuti, 120, quello giornaliero e settimanale, senza nessun sovraccarico, né commissioni bancarie a carico del cliente. Dopo aver scaricato l’applicazione sul proprio cellulare, si dovrà configurare con i propri dati personali, compresi quelli della carta di creduto o di quella prepagata. Cliccando poi su “trova le vicinanze”, vengono visualizzate le possibilità di scelta dei biglietti. Una volta perfezionato l’acquisto appare la ricevuta del biglietto in corso di validità: trascorsi cinque minuti il biglietto è valido e può essere esibito ai controlli come se fosse cartaceo. Nella ricevuta è visualizzata la data e l’orario di acquisto, l’inizio e la fine della validità della corsa.

“Un nuovo servizio che mira alla semplificazione dell’acquisto del biglietto da parte della clientela – ha sottolineato il direttore generale di Ctm, Ezio Castagna – Questa app si aggiunge a quella Busfinder, che consente di ottenere le informazioni del passaggio dei bus in tempo reale: nei prossimi mesi verrà ampliata con nuove funzioni”. Presente anche il sindaco Massimo Zedda. “Si tratta – ha detto – di un ulteriore servizio che viene incontro ai numerosi cittadini che utilizzano il trasporto pubblico. Il nostro obiettivo è quello di puntare su forme di mobilità alternative all’auto privata, e la possibilità di acquistare il biglietto per i bus direttamente dal proprio cellulare incentiva questa scelta”. 


In questo articolo: