Uno studente di 17 anni accoltella la professoressa: arrestato

Bruttissimo episodio di violenza in un istituto professionale di Varese. Un ragazzo di 17 anni ha accoltellato alla schiena una professoressa.

Bruttissimo episodio di violenza in un istituto professionale di Varese. Un ragazzo di 17 anni ha accoltellato alla schiena una professoressa.

Secondo quanto riportato da Varese News, i fatti sono avvenuti questa mattina: il 17enne ha aggredito la docente con un coltello a serramanico fuori dall’istituto colpendola almeno 3 volte, mentre i ragazzi stavano entrando a scuola. 

Sul posto sono intervenute subito le forze dell’ordine e l’aggressore è stato fermato. La professoressa, ricoverata in codice giallo all’ospedale di Varese, sarà operata per le ferite riportate ma fortunatamente non è in pericolo di vita e le sue condizioni non risultano essere gravi. 

Secondo quanto riferito da un comunicato diramato dalla Preside dell’istituto, il 17enne è seguito per un deficit cognitivo. Sulla vicenda è intervenuto anche il Ministro dell’Istruzione Valditara, che ha confermato che lo Stato di costituirà parte civile: “Dopo questa ennesima, gravissima, aggressione nei confronti di un insegnante ribadisco l’impegno mio e del governo: i docenti e tutto il personale scolastico non saranno lasciati soli, tuteleremo la loro dignità professionale e la loro incolumità.”- ha affermato il Ministro. “Lo Stato, oltre a garantire la tutela legale, dovrà costituirsi parte civile per il danno di immagine arrecato con questa aggressione, perché chi aggredisce un suo docente ha aggredito lo Stato stesso e ne deve rispondere. Nel caso di minori, dovranno essere i genitori a farsene carico, e deve essere approvato presto il ddl sul voto in condotta”. 


In questo articolo: