Università, le 43 strade per i giovani: “I mestieri del futuro? Quelli creativi”

Tre giorni per una scelta lunga dai 3 ai 5 anni: dodicimila giovani prendono d’assalto la Cittadella universitaria, tra laboratori e visite guidate. La rettrice Del Zompo: “Siamo eccellenza, sempre più gli studenti figli di non laureati che conseguono il titolo”

Di Paolo Rapeanu

Alla Cittadella universitaria di Monserrato sono circa 10mila gli studenti provenienti da 98 istituti sardi che partecipano, fino al 2 marzo prossimo, alle Giornate dell’orientamento organizzate dall’Università di Cagliari. Tra le novità la partecipazione del Conservatorio di musica di Cagliari e l’Istituto superiore per mediatori linguistici. C’è anche la Regione, con l’Ufficio centrale e l’Eurodesk. Dal 28 febbraio al due marzo gli studenti possono assistere alle presentazioni di tutti i corsi di laurea e dei servizi dell’Ateneo.

Possibile, inoltre, effettuare visite guidate nei laboratori didattici di Biologia, Chimica, Fisica, Matematica, Scienze naturali e Spettroscopia. Tra le novità assolute dei corsi di laurea, quelle magistrali in Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence. C’è poi il ritorno di Odontoiatria e protesi dentaria e Tecniche della riabilitazione psichiatrica. “Aumentiamo la qualità delle lauree triennali, 43, e il numero di quelle magistrali, 38. Questo per tenere i nostri giovani nel territorio e possano trovare o creare lavoro nell’Isola. Siamo ancora un ascensore sociale d’eccellenza”, dice la rettrice Maria Del Zompo.


In questo articolo: