Università: ecco il nuovo Consiglio di Amministrazione

Il rettore: “Nomi di alto livello, in rappresentanza delle varie anime dell’ateneo e nel rispetto della parità di genere”

Nella seduta di ieri, il Senato accademico ha nominato all’unanimità il nuovo Consiglio di Amministrazione scegliendo i nuovi componenti all’interno della rosa di candidati presentati dal Rettore, sentita la Commissione Etica. Lo Statuto dell’Ateneo prevede che il cda sia costituito, in aggiunta al Rettore e alla rappresentanza degli studenti, da cinque componenti in rappresentanza del personale di ruolo in servizio – di cui uno espressione del personale tecnico amministrativo – e da due soggetti esterni all’Ateneo individuati tra personalità in possesso di comprovata competenza in campo gestionale. Il nuovo Cda resterà in carica fino al 2018.

I nuovi consiglieri di amministrazione. All’interno della rosa presentata dal Rettore il Senato ha individuato i quattro rappresentanti del personale docente di ruolo nei professori Giuseppe Mazzarella, docente ordinario di Ingegneria industriale e dell’informazione, Guido Mula, ricercatore di Fisica, Aldo Pavan, docente ordinario di Economia aziendale, e Olivetta Schena, professore associato di Storia Medievale. La dottoressa Sonia Melis, laureata in Economia e attualmente coordinatore didattico della Facoltà di Scienze economiche e giuridiche, è la rappresentante individuata dal Senato come espressione del personale dell’Ateneo, mentre i due componenti esterni scelti dal Senato sono la dottoressa Valentina Argiolas, responsabile marketing della Argiolas SpA e la dottoressa Maria Cristina Mancini, direttore generale del Comune di Cagliari.

Il commento del Rettore. “Si trattava di scegliere all’interno di una rosa di persone altamente qualificate e competenti, di alto livello professionale – è il commento del Rettore, Maria Del Zompo – La scelta dei nuovi consiglieri di amministrazione da parte del Senato accademico si è quindi rivelata difficile per il valore di tutte le proposte presentate, che sono state nei giorni scorsi oggetto di un confronto trasparente: i curricula dei possibili consiglieri sono stati messi on line per favorire il dialogo di tutti con i senatori chiamati alla scelta. E’ importante che la scelta dei nuovi consiglieri di amministrazione sia stata fatta all’unanimità, basandosi sull’importanza condivisa di avere un cda che, nel rispetto dei generi, rappresenti le varie anime dell’Ateneo. E’ una dimostrazione di compattezza e di unità di intenti del Senato appena eletto con il Rettore”.