Università di Cagliari, Silvia Acosta Gutièrrez vola a Los Angeles

La giovane dottoranda di Fisica all’Università di Cagliari, ha vinto il premio Irc Travel Awards per partecipare a Los Angeles per l’annuale meeting della Biophysical Society


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Silvia Acosta Gutiérrez dal 27 febbraio al 2 marzo 2016 a Los Angeles per l’annuale meeting della Biophysical Society. Interesse per gli studi guidati dal professor Matteo Ceccarelli su nuove categorie di antibiotici 

Silvia Acosta Gutiérrez, dottoranda in Fisica all’Università di Cagliari sotto la supervisione del professor Matteo Ceccarelli, ha vinto il premio IRC Travel Awards, bandito dalla Biophysical Society americana per partecipare al prossimo congresso annuale in programma a Los Angeles (California – USA) dal 27 febbraio al 2 marzo 2016. Il premio – organizzato per sezioni riservate a studenti, ricercatori, borsisti postdoc e studiosi scelti in base al merito scientifico – consiste nell’assegnazione di borse di viaggio andata e ritorno per il 60° meeting della Biophysical Society, allo scopo di dare ai giovani biofisici l’opportunità di interagire e stringere relazioni con la comunità scientifica internazionale del proprio settore.  

Laureata in Fisica all’Università La Laguna di Tenerife (Isole Canarie – Spagna), dove ha conseguito anche il Master in Fisica “Struttura della materia” nel 2012, la dott.ssa Gutiérrez frequenta ora la Scuola di Dottorato in Fisica del nostro ateneo grazie ad una borsa Marie Curie ITN (Innovative Training Networks, reti per una formazione dottorale innovativa nell’ambito del programma H2020). Risultata vincitrice dell’International Travel Awards, presenterà il proprio lavoro alla prossima conferenza annuale della Società Americana di Biofisica, in cui è atteso anche il prof.Matteo Ceccarelli, docente di Fisica applicata che dirige un particolare progetto di ricerca dell’Università di Cagliari e spiega: “Grazie alla messa a punto di una tecnica di simulazione basata sulla risposta elettrostatica dell’acqua, Silvia Acosta Gutiérrez è riuscita a evidenziare l’esistenza di un campo elettrico all’interno di alcuni canali proteici che rappresentano le porte di ingresso degli antibiotici per penetrare nei batteri Gram-negativi. Questo potrebbe significare poter disegnare nuovi antibiotici che,  sfruttando tale campo elettrico, sono avvantaggiati nel raggiungere i loro bersagli interni da inattivare per questa famiglia di batteri particolarmente resistenti”. Le presentazioni di tutti i vincitori saranno proposte nel Los Angeles Convention Center durante la giornata di domenica 28 febbraio e nella sezione poster.