Un tumore si porta via a 47 anni Francesca Magaletti: lacrime a Sestu, Villaspeciosa e Decimoputzu

Tre città sarde in lutto per la morte di un’ingegnera conosciutissima e che ha lavorato ad importanti progetti in tutte e tre le amministrazioni comunali. I sindaci: “Perdiamo una persona brillante e capace”

Sestu, dove stava lavorando da cinque mesi nell’ufficio tecnico. Villaspeciosa, dove ha svolto un ruolo importante nell’edilizia privata e nell’urbanistica. Decimoputzu, città dove viveva e che l’ha vista, per un po’ di tempo, collaborare insieme all’amministrazione comunale grazie alle sue competenze ingegneristiche. Tre città dell’hinterland cagliaritano piangono la scomparsa di Francesca Magaletti, un tumore se l’è portata via ieri sera a soli 47 anni. Lascia il marito. Professionista stimata e apprezzata da tutti i colleghi e i sindaci con i quali si è dovuta interfacciare durante la sua carriera lavorativa, si è spenta in oapedale a Cagliari. E i sindaci Paola Secci, Gianluca Melis e Alessandro Scano hanno, per lei, solamente parole che valgono come un reale attestato di stima. La Secci, molto commossa, ricorda che “Francesca ha iniziato a lavorare da noi ad agosto, all’ufficio tecnico. È stata una persona brillante e capace, sin da subito ha fatto valere le sue competenze. Dal punto di vista umano è professionale la sua morte è, per noi, una grande perdita. Sapevo che non stava bene e che stava lottando contro un tumore, alla fine purtroppo non ce l’ha fatta. Sono vicina a tutta la sua famiglia”.
Gianluca Melis, sindaco di Villaspeciosa, ha scritto un post ufficiale in memoria dell’ingegnera: “Sto pensando che non riesco a pensare, so che mi dispiace tantissimo e non ci sono parole per descrivere queste situazioni. Ciao ingegnera fai buon viaggio e vola alto”. E, a Casteddu Online, ricorda che “Francesca ha lavorato per sei anni insieme a noi, era nel settore dell’edilizia privata e dell’urbanistica. Ha dato sempre un importante contributo alla nostra amministrazione, siamo tutti addolorati”. Viveva a Decimoputzu, Francesca Magaletti, insieme al marito. Il primo cittadino Alessandro Scano: “Perdiamo una valida professionista e una giovane concittadina che aveva ancora tanto da dare. In passato ha lavorato anche nella nostra amministrazione, da dipendente. Sono vicino al marito e a tutti i familiari. I funerali di Francesca si svolgeranno domani, nea chiesa di Nostra Signora delle Grazie, alle sedici”.


In questo articolo: