Un, due, tre, dietrofront: Alessandra Zedda non corre più da Presidente, ora vola con Paolo Truzzu

Dunque la corsa sarà soltanto a tre: il candidato della Meloni e sindaco di Cagliari, Renato Soru e la grillina Alessandra Todde. Oggi si saprà la decisione dei sardisti, travolti dall’inchiesta che vede accusati di corruzione il presidente Solinas e il Mr Wolf del Partito, il consigliere regionale Nanni Lancioni


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Un, due, tre, dietrofront: Alessandra Zedda non corre più da Presidente, ora vola con Paolo Truzzu. “Sono scesa in campo per offrire al centrodestra, in un momento di stallo e di confusione, una proposta di guida per la regione Sardegna proveniente dalla società civile e in particolare dall’Associazione Anima di Sardegna – spiega Zedda – Alla luce degli appelli di Paolo Truzzu e della ritrovata unità della coalizione ritengo importante offrire al centrodestra un gesto di generosità e ritirare la mia candidatura a presidente”.

Dunque la corsa sarà soltanto a tre: il candidato della Meloni e sindaco di Cagliari, Renato Soru e la grillina Alessandra Todde. Oggi si saprà la decisione dei sardisti, travolti dall’inchiesta che vede accusati di corruzione il presidente Solinas e il Mr Wolf del Partito, il consigliere regionale Nanni Lancioni. Se resteranno nel centrodestra, sarà una grana per Truzzu che dovrà spiegare come intende cambiare totta dopo i risultati negativi degli ultimi cinque anni in Sardegna.


In questo articolo: