Uccise i suoceri a colpi d’ascia a Porto Torres davanti ai figli di un anno, ergastolo per Baule

La sentenza emessa oggi dalla corte d’assise di Sassari. Le due sorelle dell’ex moglie e figlie delle vittime in lacrime: “Giusto così, ora dobbiamo occuparci di Ilaria e dei bambini”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

E’ stato condannato all’ergastolo Fulvio Baule, il 42enne di Ploaghe a processo per aver ucciso a colpi d’ascia i suoceri, Basilio Saladdino e Liliana Mancusa, il 26 febbraio 2022, a Porto Torres, riducendo in fin di vita la moglie, Ilaria Saladdino, dalla quale si era appena separato.

La sentenza è stata emessa dalla corte d’assise di Sassari. Sono state riconosciute le aggravanti della crudeltà e di aver commesso il fatto davanti a minori, ovvero i loro figli gemelli di appena un anno e mezzo, ma non quella della premeditazione. La perizia psichiatrica a cui è stato sottoposto durante il processo ha dimostrato che l’uomo è capace di intendere e di volere.

“E’ giusto così, anche se nessuno potrà restituirci i nostri genitori”, hanno commentato le sorelle di Ilaria. “Ora dobbiamo occuparci di Ilaria e dei bambini, a loro racconteremo cosa hanno fatto i nonni per loro”.


In questo articolo: