Uccisa ad Alghero, arrestato il fidanzato Massimiliano Farci: è l’assassino della Lotus Rossa

Clamorosa svolta nelle indagini sul giallo della donna scomparsa. Il suo corpo è stato ritrovato poche ore fa, in carcere il compagno, di Assemini: era in semilibertà dopo la condanna per l’omicidio del 1999

Massimiliano Farci, 53enne di Assemini, è stato arrestato dai carabinieri di Alghero con l’accusa di omicidio. È lui, stando alla Procura, ad aver ucciso Speranza Ponti, la sua fidanzata scomparsa dal mese di dicembre. Il corpo della donna è stato ritrovato in un’abitazione nella periferia algherese. La conferma arriva anche dall’agenzia Ansa: Farci avrebbe detto agli inquirenti che la 50enne si sarebbe suicidata e che lui avrebbe solo nascosto il cadavere: il procuratore di Sassari Gianni Caria non ha creduto a questa ricostruzione e ha ordinato il fermo dell’uomo. Farci era in semi-libertà dopo il delitto della Lotus Rossa, commesso nel 1999 insieme al fratello: gestiva una pizzeria nel centro di Alghero, ma ogni notte doveva tornare in carcere, il 53enne che, adesso, dovrà difendersi dalla pesantissima accusa di essere l’assassino di Speranza Ponti.