Ubriaco al bar molesta i clienti, in tasca un coltello di 28 centimetri: nei guai 62enne a Nuoro

L’uomo, un pensionato di 62 anni con precedenti penali è stato accompagnato in Questura. In un secondo intervento invece gli agenti della polizia di Nuoro hanno denunciato un giovane per atti osceni in luogo pubblico

Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio della città, sono state denunciate a Nuoro dalle Volanti due pregiudicati e con precedenti di polizia, entrambi residenti nel capoluogo, responsabili l’una di porto abusivo di armi e di ubriachezza molesta e l’altra per atti osceni in luogo pubblico.

Il primo intervento mercoledì in un locale di Nuoro per una persona  in evidente stato di ebbrezza che disturbava la clientela. Giunte prontamente sul posto, le Volanti hanno identificato  M.S., 62 anni, nuorese, pensionato, con precedenti penali e di polizia per guida in stato di ebbrezza e per violenza a pubblico ufficiale, il quale era sprovvisto di documenti di riconoscimento e veniva trovato dagli agenti in possesso di un coltello a serramanico lungo oltre 28 cm, occultato all’interno di una tasca del giubbotto. L’uomo è stato accompagnato in Questura e, dopo gli accertamenti di rito,  denunciato alla Procura della Repubblica.

Nella giornata seguente le Volanti sono intervenute in  Piazza Vittorio Emanuele, dove un giovane nuorese di 30 anni,  con precedenti di polizia, era stato notato da alcuni passanti compiere atti di autoerotismo intorno alle ore 14,00 mentre si trovava seduto su una panchina della piazza.

L’uomo, già noto agli agenti per avere compiuto simili gesti in passato, era immediatamente identificato e, senza opporre resistenza, era condotto negli Uffici della Questura dove, al termine degli adempimenti di rito, era deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di atti osceni in luogo pubblico e affidato all’Amministratore di Sostegno.