Turisti “selvaggi” ad Arbus beccati dai Forestali: sessanta maxi multe in una settimana

Il campeggio? Nella splendida costa di Arbus è vietato, ma in tanti se ne fregano. Raffica di controlli dei Forestali contro i vacanzieri “abusivi”, staccate decine di multe: ecco quanto dovranno pagare

“Campeggiare”, lì, nella splendida costa arburese, è bello che vietato. In tanti, però, continuano a fare spallucce, piazzando le ruote dei camper sulla spiaggia. Ma stavolta, a sessanta vacanzieri “abusivi”, gli è andata male. Dal dieci al sedici ottobre infatti, gli uomini della stazione forestale di Guspini, insieme al preziosissimo aiuto fornito dalla base navale del Cfva di Oristano, hanno rinforzato i controlli, arrivando a staccare ben sessanta multe, ognuna delle quali compresa tra i cento e i duecentocinquanta euro. Così, infatti, prevede la legge regionale in materia di turismo per chiunque vìoli il divieto di campeggio libero in Sardegna.

 


In questo articolo: