Tumori in Sardegna, 10mila nuovi casi: “Troppi giovani colpiti da sigarette e superalcolici”

Il cancro, nell’Isola, continua a registrare malati e, purtroppo, morti. Più uomini che donne, ma a far paura sono i casi legati ai ragazzi che abusano di alcolici e fumo: “Tante ragazze si ammalano di tumore ai polmoni e muoiono, a rischio anche bocca, laringe e esofago”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA all’oncologo del Businco di Cagliari Daniele Farci

Diecimila nuovi casi di tumore nel 2018 in Sardegna, oltre un quinto dei sardi abusa di alcolici e superalcolici. E gli organi ad essere più “colpiti” sono il colon-retto, la mammella, il polmone, la prostata e la vescica. Soprattutto fumo di sigaretta e alcol, due “mode” ancora troppo forti tra i giovanissimi. I dati, snocciolati dall’Aiom (Associazione italiana di oncologia medica), vengono analizzati a dovere da Daniele Farci. È oncologo al Businco di Cagliari e membro del Consiglio direttivo nazionale Aiom: “La percentuale di adolescenti, soprattutto femmine, che fumano, è superiore alla media nazionale. C’è stata un’inversione di intendenza, si ammalano meno gli uomini e si ammalano e muoiono di più le donne. La ragione è la mancata adesione dei giovani alle campagne sul tabagismo, si arriva all’età adulta avendo fumato quantità importanti di sigarette. Un fattore di rischio”, argomenta Farci, “anche per altri tumori, come quelli al cavo orale, alla laringe, alla faringe e alla vescica”.
E, se l’ultimo dato disponibile legato alla mortalità da tumore in Sardegna risale al 2015 – 4773 croci, 2729 uomini e 2044 donne, con l’organo più “colpito” che resta il polmone – dottor Farci è netto: “L’altro problema è l’alcol, abbiamo percentuali di consumo molto alte e numeri allarmanti anche sull’utilizzo di superalcolici, che rappresentano un fattore di rischio molto alto per l’insorgenza di tumori”. Meno di sei sardi su dieci, infine, riesce a superare lo “scoglio” dei 5 anni post-tumore: 44 persone ogni cento non riescono a sopravvivere nei sessanta mesi successivi alla “triste” scoperta di un cancro

In questo articolo: