Truffa online dell’assicurazione auto, vittima una 61enne di San Sperate

Continuano a non mancare coloro che, alla ricerca dell’affare, incappano in una delle numerose truffe che vengono perpetrate da soggetti che operano online.

Continuano a non mancare coloro che, alla ricerca dell’affare, incappano in una delle numerose truffe che vengono perpetrate da soggetti che operano online.

Così una 61enne di San Sperate ha concluso qualche mese fa la stipula di un contratto di assicurazione RCA auto, avendo rintracciato prezzi molto convenienti presso un presunto intermediario di una nota società assicurativa. Attratta da tale fortunata circostanza, per non perdere l’occasione, l’ignara acquirente ha contattato l’intermediario e concluso l’affare. Effettuata la transazione, la favorevole inserzione e l’autore della stessa sono spariti. Presa dal dubbio, la donna ha verificato tramite una telefonata alle utenze ufficiali di quella società, se il contratto fosse stato acceso, se fosse operativo, apprendendo che alla sede nazionale di quell’impresa nulla era pervenuto.

Avendo compreso di essere stata truffata, la vittima si è rivolta ai Carabinieri di San Sperate. I militari,  con l’ausilio delle Poste Italiane, ricostruendo qualche triangolazione sono risaliti al vero titolare della carta ricaricata, che non era la persona che appariva a prima vista, ma una 38enne napoletana, nota alle cronache per episodi analoghi. Stabilito che a ricevere i soldi era stata lei, i militari si sono dedicati a ricostruire chi fosse stato il reale utilizzatore dell’utenza cellulare dalla quale il raggiro era stato congegnato, e sono pervenuti ad analoghi risultati. Naturalmente i soldi della truffa, pari a 224 euro, sulla carta ove erano confluiti, ci sono rimasti solo per poche ore, il tempo necessario per sottrarli alle giuste recriminazioni della sfortunata contraente.


In questo articolo: