Tre cugini e uno zio: scoperto il mini market della droga a Cagliari

Ecco chi sono i quattro arrestati dalla Polizia a Mulinu Becciu

Mini market della droga scoperto a Mulinu Becciu. Quattro arresti, tutti dello stesso nucleo familiare, (rispettivamente tre cugini e uno zio), oltre un chilo di droga, (in particolare, 16 grammi di cocaina, 800 di hascisc e il resto marijuana), materiale per il confezionamento delle dosi e banconote di piccolo e medio taglio (circa 2000 euro) ed ancora, ricetrasmittenti, (utili per le “vedette”), bilancini di precisione, un block notes e tre telefoni cellulari. E’ il bilancio di una brillante operazione antidroga avvenuta ieri sera e condotta dagli agenti della Questura di Cagliari di Via Amat, (tra loro le Squadre della “Volante”, i cinofili e il Reparto di Prevenzione del Crimine).

Durante la conferenza stampa, tenutasi questa mattina dal Vice-Questore Vicario, Ferdinando Rossi, assieme al dirigente dell’U.p.G-Sp Squadra Volanti, Andrea Fanti e il dirigente, Fabrizio Figliola, sono state descritte minuziosamente le operazioni del blitz antidroga in piena regola, mirato, avvenuto dopo una serie di appostamenti e di controlli dovuti ai troppi movimenti sospetti della zona, ma anche e soprattutto dopo le incessanti segnalazioni da parte dei residenti della zona, infastiditi dal via vai di spacciatori e clienti. Gli arrestati si trovano ora rinchiusi nel carcere di Uta: si tratta di Salvatore De Agostini, 49 anni, Giorgio De Agostini, 24enne, Marco De Agostini, di 21 e Mirko De Agostini, anche lui appena 20enne, tutti residenti a Mulinu Becciu, nella zona di Via Tintoretto, dove è stata recuperata la droga occultata in uno degli appartamenti perquisiti.(Alessandro Congia Castedduonline.it)

PHOTOGALLERY: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1061101180591383.1073741879.308154245886084&type=3


In questo articolo: