Tragedia ad Avellino: uccide la figlia e poi si toglie la vita

Costantino Mazza, 63 anni, avrebbe ucciso a colpi di pistola la figlia 35enne Alessandra e poi si è tolto la vita. La tragedia è avvenuta ieri  davanti alla casa della famiglia, mentre la madre era all’interno


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

L’ennesimo dramma familiare, questa volta vicino a Avellino, contrada Bosco dei Preti. Costantino Mazza, 63 anni, avrebbe ucciso a colpi di pistola la figlia 35enne Alessandra e poi si è tolto la vita. La tragedia è avvenuta ieri  davanti alla casa della famiglia, mentre la madre era all’interno. Al momento, si ipotizza una lite degenerata fra padre e figlia, che ultimamente aveva diverse problematiche ma tutto è al vaglio degli inquirenti. È stato deciso di effettuare l’autopsia su entrambi i corpi, di cui si occuperà la dottoressa Carmen Sementa  presso l’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, anche se la dinamica di ciò che è accaduto sembra tristemente chiara.

 Il pubblico ministero Luigi Iglio avrà il delicato compito di indagare su questa tristissima vicenda e guiderà gli agenti della Squadra Mobile di Avellino


In questo articolo: