Tragedia a Bologna: una mamma e 3 bambini morti nell’incendio della loro casa, il rogo partito da una stufetta

Stefania Alexandra Nistor, giovane mamma 32enne, è morta con i suoi 3 bambini nel rogo scoppiato nella notte nell’appartamento in cui vivevano. Fatale una stufetta elettrica dimenticata accesa che avrebbe provocato il corto circuito. La donna avrebbe fatto di tutto per salvare i suoi piccoli, due gemelli di 2 anni e una bimba di sei, morti asfissiati


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Tragedia immane a Bologna. Una giovane madre di 32 anni, Stefania Alexandra Nistor, è morta con i suoi 3 bambini nel rogo scoppianti nella notte nell’appartamento in cui vivevano. L’origine dell’incendio si pensa possa essere una stufetta elettrica dimenticata accesa che avrebbe provocato il corto circuito. La giovane mamma avrebbe fatto di tutto per salvare i suoi piccoli, due gemelli di 2 anni Mattia Stefano Panaite e Giulia Marina Panaite, e una bimba di sei, Giorgia Alejandra Panaite, morti asfissiati. Il padre dei piccoli, dal quale Stefania era separata, è accorso subito sul luogo, ancora con gli abiti da lavoro, e ha avuto un malore. È attualmente ricoverato sotto sedativi. Sconvolti i vicini, molto affezionati alla famiglia, che attorno alle 00:45 hanno sentito le urla e poi “un inferno di fumo”. Sono in corso gli accertamenti del caso, come precisato dal Sindaco della città Matteo Lepore, addolorato per questa assurda tragedia:”Esprimo il profondo dolore e cordoglio della città per questa terribile tragedia, che ha spezzato la vita di una giovane famiglia. Attendiamo di conoscere, dagli accertamenti in corso, maggiori dettagli sulle cause dell’incendio e sull’identità delle persone coinvolte. Ai familiari e ai cari delle persone colpite va la nostra sentita e fattiva vicinanza”.


In questo articolo: