Tour shopping a Cagliari, boom di croceristi in otto mesi nel 2016

Bertolotti però accusa:  incomprensibile diffidenza di certi commercianti cagliaritani, smettano di lamentarsi della crisi e cambino lavoro


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Quasi 450 crocieristi da gennaio ad agosto hanno accolto l’invisto di Confcommercio Sud Sardegna per un viaggio-passeggiata tra  “Le vie dello Shopping”. Il progetto ha coinvolto sempre più esercenti che hanno aderito all’iniziativa ealizzatà con la collaborazione della Cagliari Cruise Port (concessionaria del terminal crociere del porto di Cagliari) eha coinvoto gli esercizi delle pricnipali strade commerciali del centro cittadino, da via Roma, primo “approdo” per i crociristi, sino alle vie Mannoe  Garibaldi per arrivare, con il coinvolgimento del Ctm, fino al mercato di San Benedetto, uno dei più belli a livello europeo, e nella via Paoli. 

Nel 2015 in 28 giornate, da agosto a dicembre, i vari tours hanno movimentato circa 500 crocieristi appena sbarcati dalle grandi navi approdate a Cagliari e sono stati accompagnati lungo i percorsi definiti tra gli esercizi commerciali del centro di Cagliari, i monumenti e le varie attrazioni cittadine. 

“Confcommercio punta con decisione al mercato crocieristico – afferma il presidente diell’associazione dei commercianti del Sud Sardegna, Alberto Bertolotti – Una previsione di ulteriore crescita del traffico nei prossimi anni ed il calcolo della spesa media a terra per passeggero, ci inducono a prevedere un effetto economico diretto per le aziende e uno macroeconomico generale per l’intera città ed il territorio. Infatti ci lascia di stucco chi ancora si approccia a questa incredibile opportunità senza entusiasmo, con diffidenza e con malcelata pigrizia – osserva – Questo tipo di esercenti sarebbe meglio che smettano di lamentarsi della crisi e cambino lavoro. Oggi non è più tempo di far fatturato solo per il fatto che si è alzata una serranda: bisogna anche lavorare e mettersi a disposizione dell’intero sistema”.

“E’ anche nostra convinta opinione che il sistema accoglienza venga decisamente implementato – aggiunte Emanuele Garzia, responsabile del progetto – è per questo che attraverso l’EbTer, l’Ente Bilaterale del Terziario della provincia di Cagliari, a cui Confcommercio partecipa per la parte datoriale, abbiamo preddisposto tuttta una serie di corsi formativi, totalmente gratuiti, riguardanti le lingue straniere, il visual merchandising, di Bon Ton ed altri ancora. Si tratta di progetti volti a migliorare l’accoglienza verso i turisti e croceristi, perchè siamo convinti che la buona accoglienza sia fondamentale per un rilancio dell’intero territorio”.  


In questo articolo: