Torna a Cagliari per l’11^ edizione la Vespiglia: quest’anno dedicata a Gigi Riva

Domenica 18 febbraio si correrà a Cagliari, nella via Azuni, dalle ore 10:30, la “Vespiglia XI Edizione” organizzata dall’Associazione Vespa Club Cagliari.   Quest’anno dedicata a Gigi Riva.

La Vespiglia altro non è che un tributo alla celeberrima Sartiglia di Oristano, in chiave carnevalesca. Ma mentre la Sartiglia viene eseguita da un cavaliere su un cavallo che corre alla stella, nella Vespiglia invece vi è un equipaggio formato da una persona che guida la vespa e un passeggero che con la spada cerca di infilzare La stella. Il tributo alla Sartiglia è stato sempre riconosciuta dalla fondazione la Sartiglia di Oristano, quale iniziativa gemellata, per la serietà con la quale viene rispettato quasi tutto il regolamento della Sartiglia

“Quest’anno siamo giunti alla undicesima edizione- spiega il presidente  Vespa Club Cagliari, Maurizio Vacca – e, come tradizione, la “Vespiglia” ha un “tema carnevalesco” al quale tutti i Vespiglianti si devono ispirare per poter correre alla Stella. Il numero 11 nell’immaginario collettivo di noi sardi ha un unico denominatore, ovvero Gigi Riva; quindi questa edizione delle Vespiglia è dedicata a Gigi Riva dal nostro Club.   Mentre il tema sarà proprio ispirato a Gigi Riva ed è: Miti, Leggende Costumi e Tradizioni di Sardegna. Grazie alla volontà dell’amministrazione del comune di Cagliari che ha contribuito a realizzare la manifestazione e a portarla nel centro della Città.

Quest’anno l’undicesima edizione della Vespiglia, grazie all’ingegno del direttore artistico della manifestazione, Carlo Coni, ha due importanti novità: la prima riguarda i quartieri: si struttura con 4 squadre che rappresentano 4 quartieri che si sfidano a chi prende più stelle. Ciascuna squadra rappresenta uno dei quattro quartieri storici di Cagliari, esattamente come per la Sartiglia ci sono i Gremi.”

Castello:

I Nobili: nel quartiere di Castello risiedevano le famiglie nobili della Città (COLORE ROSSO) con CAPOCORSA Aldo Usai (Vespa Club Cagliari);

Marina:

Gremio dei Pescatori: rappresenta il quartiere della Marina, (la parte del porto della Città) dove vivevano le famiglie dei pescatori (COLORE AZZURRO MARE) con CAPOCORSA Carlo Coni (Vespa Club Cagliari);

Stampace:

Gremio degli Artigiani: in questo quartiere vi erano le botteghe e le abitazioni degli Artigiani, che ancora oggi sono presenti, (COLORE GIALLO) con CAPOCORSA Alessandro Cadau (Vespa Club Macomer). Questo Gremio è prevalentemente destinato ai soci provenienti dagli altri club della Sardegna, che come ogni anno partecipano numerosi.

Villanova:

Gremio dei Contadini: il quartiere era la parte della Città rivolta verso le campagne ed era abitata da contadini e dalle loro famiglie (COLORE VERDE) con CAPOCORSA Gianluigi Cannas (Vespa Club Cagliari);

La seconda novità importante è il pubblico partecipante. Verranno distribuite al pubblico delle bandierine numerate di 4 colori. Quindi ogni quartiere avrà la sua claque di pubblico. Quando il quartiere raggiunge la quinta Stella, si interromperà la Vespiglia, verrà estratto un numero che corrisponde a una bandierina, il possessore della quale potrà cimentarsi anch’egli nella corsa alla stella.

Larga la partecipazione dei Vespa Club della Sardegna, di fronte ad un divertito pubblico.

Presidente della Giuria d’onore Francesco Castagna componidiri della edizione 2016 e presidente dell’associazione cavalieri della Sartiglia.