Tomaso Locci a Radio Casteddu: “Molti giovani positivi e asintomatici a Monserrato, fate tutti lo screening gratis”

A Radio CASTEDDU, intervistato dal direttore Jacopo Norfo e da Gigi Garau, il sindaco Tomaso Locci fa il punto della situazione: “È andata bene, il tampone è stato effettuato sinora a circa 265 persone, tutte su prenotazione, ci sono stati circa 16 positivi tra cui qualcuno che fa parte del personale ATA della scuola”

Tomaso Locci a Radio Casteddu: “Molti giovani positivi e asintomatici a Monserrato, fate tutti lo screening gratis”. Al via lo screening finanziato dal comune: in due giorni sono stati individuati 16 positivi. La situazione covid in città conta circa 170 positivi, molti dei quali sono giovani e asintomatici.
A Radio CASTEDDU, intervistato dal direttore Jacopo Norfo e da Gigi Garau, il sindaco Tomaso Locci fa il punto della situazione: “È andata bene, il tampone è stato effettuato sinora a circa 265 persone, tutte su prenotazione, ci sono stati circa 16 positivi tra cui qualcuno che fa parte del personale ATA della scuola. Sappiamo benissimo quanto era importante iniziare le scuole in massima sicurezza, probabilmente verrà rinviata l’apertura.
Sono previsti circa 1300 tamponi da distribuire tra le categorie previste, alle quali diamo la possibilità gratuitamente di fare il tampone.
Il 90% degli istituti scolastici è già stato sanificato proprio in questi giorni e stiamo sanificando anche la città per l’ennesima volta”. Massimo impegno quindi da parte dell’amministrazione comunale ma rimane il problema dei trasporti: “Purtroppo non è di nostra competenza, è necessario che intervenga prima lo Stato e poi la Regione”.
Come stanno rispondendo i monserratini allo screening? “Adesso ci sono molte più richieste, qualcuno ha rinunciato, quindi noi stiamo inserendo altri cittadini nelle stesse giornate. Sono venute anche persone sul posto, over 65 o anche cittadini che in quel momento, avendo un momento libero, ne hanno approfittato e glielo abbiamo fatto fare lo stesso”.
“Dico ai cittadini che bisogna avere fiducia e andare a fare il tampone perché è un buon strumento per la tutela delle proprie famiglie prima di tutto e anche dei propri colleghi di lavoro e poi, spero, un aiuto alla nostra sanità sarda”.
Il prossimo step è previsto dall’11 al 15 e interesserà gli over 65 ed eventualmente altri studenti.
Per chi vorrà farlo a pagamento è libero per tutti i cittadini, potranno prenotarsi sul nostro sito. Il giorno dell’apertura ero li e ho visto le persone molto contente anche perché nel giro di cinque minuti venivano fatti i tamponi che, oltretutto, sono processati nel giro di un quarto d’ora, quindi tempi anche brevissimi.
I contagi nel territorio comunale di Monserrato sono circa 170, sono anche in fase di diminuzione. Tra le persone segnalate ci sono molti nuclei familiari e molti giovani e questo è un dato significativo ma il 90% di loro sono asintomatici.
Monserrato è una città che per ora rientra nella media e che non vede grossi situazioni pericolose, soprattutto di focolai, che è la cosa più preoccupante”.


In questo articolo: