Teulada, gli pignorano la casa e la mettono all’asta: pensionato dà fuoco all’edificio

L’uomo era stato sfrattato nel mese di luglio dopo che la casa gli era stata pignorata poiché non riusciva più a pagare le rate del mutuo. Questa notte ha appiccato il fuoco

Lo hanno sfrattato dalla sua casa in via Torino, a Teulada, lo scorso mese di luglio, poiché da tempo non riusciva più a pagare le rate del mutuo dilatate a causa degli interessi per morosità.  La casa gli era stata quindi pignorata e messa all’asta.

Questo il motivo che ha scatenato il raptus incendiario di un pensionato di 71 anni, del posto, che questa notte ha appiccato il rogo utilizzando una bombola del gas. Le fiamme hanno avvolto l’edificio e si sono propagate anche a un’auto vicina, distruggendola. Poche ore dopo l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco e dei carabinieri, che hanno messo in sicurezza l’area, l’uomo si è costituito nella caserma della stazione di Carbonia. Qui ha spiegato che dietro quel gesto vi era una forma di ritorsione per lo sfratto esecutivo ricevuto a luglio.

I carabinieri, che stanno lavorando per chiarire il contesto di difficoltà psicosociali in cui è maturato il gesto del pensionato, hanno accertato che da tempo versava in condizioni economiche precarie, che non gli consentivano  più di pagare le rate per l’acquisto dell’abitazione.

Dopo lo sfratto esecutivo, il 71enne, ormai senza fissa dimora, è costretto a vivere in casa di amici e parenti.

L’uomo è stato denunciato per incendio doloso e danneggiamento.


In questo articolo: