Test università: quasi in 1500 per 200 posti di medicina

Graduatorie il 7 ottobre sul sito del Miur. Ieri i test della facoltà di scienze, in cui per la prima volta è stata verificata anche la conoscenza della lingua inglese

Si è svolto tutto regolarmente, questa mattina, nei locali della Cittadella Universitaria di Monserrato, dove era in programma la prova selettiva per i corsi di laurea in Medicina e Chirurgia (195 i posti disponibili) e in Odontoiatria (13 posti). Il test ha impegnato più di venti aule del complesso universitario e ha comportato un notevole sforzo organizzativo per tutto l’Ateneo, del personale, dei docenti impegnati nelle aule e dei tutor di orientamento: erano presenti 1437 candidati, più del 94% di coloro che avevano presentato domanda.

Gli elaborati vengono ora spediti al Cineca, il Consorzio Interuniversitario con sede a Bologna che corregge i test di tutti gli atenei italiani. Al netto dei passaggi tecnici, le graduatorie definitive saranno pubblicate il 7 ottobre sul sito del Ministero.

Si sono svolti ieri invece il test di accesso per il corso di laurea in Informatica (ad accesso programmato) e le prove di verifica della preparazione iniziale per i corsi di laurea in Chimica, Fisica, Matematica e Scienze Geologiche.
Per Informatica erano presenti in 284 (150 i posti a disposizione), mentre 117 si sono presentati per Fisica e Matematica (non vi era distinzione all’atto dell’iscrizione online: da una rilevazione della preferenza al momento della identificazione, 68 avrebbero scelto Fisica). Per il corso di laurea in Chimica erano presenti 92 candidati, per Scienze geologiche 35. Fisiologico il numero degli assenti: il 25% circa degli iscritti per tutti i corsi di laurea, appena più alta per Scienze Geologiche per il quale la percentuale è stata del 40%.

Per la prima volta gli studenti hanno sostenuto anche il test di conoscenza della lingua inglese che, se superato, consentirà loro di conseguire i 3 crediti che tutti i corsi di laurea della Facoltà di Scienze attibuiscono per le abilità linguistiche.
Le prove di accesso ai corsi e i test di verifica della preparazione iniziale di tutte le altre facoltà vanno avanti nei prossimi giorni secondo il calendario pubblicato nel Manifesto degli Studi, disponibile sul sito www.unica.it

L’Università di Cagliari, infine, è l’Ateneo d’Italia in cui la tassa per sostenere la prova di accesso è più bassa, preceduta solo da Milano-Bicocca: nel capoluogo sardo, infatti, bisognava versare 22 euro, contro cifre molto più elevate di altri atenei.