Terremoto politico a Quartu, Delunas silura Passino: “Non è vero che servono 2 anni di lavori per viale Colombo”

Clamorosa decisione del sindaco, ritirate le deleghe a Paolo Passino, assessore all’Urbanistica e presidente del Parco di Molentargius: “Sulla sicurezza del ponte di viale Colombo è lui ad avermi suggerito che erano necessari due anni per la riapertura della strada, ma non è così: basta molto meno tempo”

Paolo Passino non fa più parte della squadra politica guidata dal sindaco Stefano Delunas. Il sindaco di Quartu straccia le deleghe all’ormai ex assessore comunale: ha guidato l’Ambiente, poi i Lavori Pubblici e, in ultimo, il settore dell’Urbanistica. Il defenestramento di Passino è legato alla vicenda, spinosissima, del tratto del viale Colombo chiuso ormai da due settimane. Per Delunas, sarebbe stato Passino, “che svolge anche la professione di ingegnere”, a suggerirgli “che sarebbe stato necessario attendere circa due anni per il risanamento della struttura e quindi anche per la riapertura della strada”. Poi, però, il sindaco ha acquisito “altri pareri” grazie ai quali avrebbe “accertato che” esiste “una tempistica decisamente più breve, con una conseguente netta riduzione dei disagi per la cittadinanza e per tutta l’area metropolitana”. Il siluramento di Paolo Passino arriva a meno di ventiquattr’ore dalla “sfuriata” in Aula dello stesso Stefano Delunas, che ha appallottolato l’Ordine del giorno presentato dai consigliere comunali di minoranza, con il quale si offrivano delle possibili soluzioni “per riaprire almeno parzialmente il tratto del lungosaline di viale Colombo”. Ecco, di seguito, la lettera con l’annuncio del ritiro delle deleghe a Paolo Passino, inviata dal Comune.

“Dopo 4 anni di attività finisce il mandato dell’ingegner Paolo Passino al Comune di Quartu. Assessore all’Ambiente prima, ai Lavori Pubblici poi e infine all’Urbanistica, ha svolto per quasi 4 anni anche la carica di Vice Sindaco in quota prima al Pd e poi a Quartu Riparte, lista civica in capo al Primo Cittadino. Una collaborazione oggi non più sostenibile perché è ormai venuto a mancare il rapporto di fiducia. Da oggi Paolo Passino non fa più parte della Giunta Comunale di Quartu Sant’Elena. Il sindaco Stefano Delunas ha firmato il ritiro di tutte le deleghe a lui affidate: Urbanistica, Edilizia privata, Periferie urbane, Politiche energetiche e fonti rinnovabili. Lo stesso Primo Cittadino le ha assunte personalmente in via provvisoria, in attesa di ulteriori decisioni. La revoca delle deleghe all’ex Assessore è legata alla nota vicenda del ponte chiuso al traffico in viale Colombo per ragioni di sicurezza. Infatti su indicazione dell’ex Assessore Passino, che svolge appunto la professione di ingegnere, il Sindaco aveva pubblicamente dichiarato che sarebbe stato necessario attendere circa due anni per il risanamento della struttura e quindi anche per la riapertura della strada. Altri pareri successivamente acquisiti dallo stesso Delunas hanno invece permesso di accertare che una tempistica decisamente più breve è assolutamente fattibile, con una conseguente netta riduzione dei disagi per la cittadinanza e per tutta l’area metropolitana. Per tale motivo, il Primo Cittadino ritiene che sia ormai compromesso il rapporto fiduciario che deve necessariamente legare il Sindaco alla sua ‘squadra’, composta dai collaboratori da lui stesso scelti per formare la Giunta comunale e quindi per la realizzazione del suo mandato elettorale, seguendo il programma in maniera puntuale e precisa. In funzione dei prossimi importantissimi obiettivi della coalizione, il proseguimento di un efficace e sereno funzionamento dell’attività della Giunta passa per un’azione decisa e partecipata, che può essere portata avanti soltanto in un clima di serenità e totale condivisione, in piena armonia anche tra gli stessi Assessori che compongono l’esecutivo”.