Terramaini, rebus casa di riposo. Rodin: gestione e costi da rivedere

In commissione Politiche Sociali il caso dell’ospizio che provocò un buco nel bilancio

Lo stato della casa di accoglienza per anziani di Terramaini è l’argomento principale affrontato questa mattina a Palazzo Baccaredda dalla Commissione Consiliare Politiche Sociali del Comune di Cagliari, presieduta dal Consigliere Fabrizio Rodin. “Una priorità” dunque, quale  prima attività post-estiva della Commissione che, analizzando l’argomento “casa per  per anziani” di Terramaini, pensa al sociale come priorità per i cittadini sia anziani che giovani.

 

“La gestione della casa di accoglienza di Terramaini – afferma il Presidente Rodin – andrà rivista nei prossimi mesi per garantire una ottimizzazione dell’uso della struttura, potenzialmente anche con l’intervento di attori privati. Il Comune di Cagliari potrebbe così intervenire per massimizzare anche l’utilizzo dello stabile, che al momento è sottoutilizzato. Si auspica che le valutazioni odierne portino a contenere i costi della gestione della casa di accoglienza senza incidere negativamente sulla qualità dei servizi, che verrebbero, anzi, migliorati.” Nelle prossime settimane, come anticipato, proseguirà la discussione sulle soluzioni più appropriate per il futuro della casa di accoglienza. La commissione, come sempre, preannuncia infatti ai canali di informazione che sarà garantito un loro puntuale coinvolgimento, comunicando le scelte e le decisioni condivise dalla Pubblica Amministrazione.


In questo articolo: