Temussi (Ats): “La Sardegna rischia la zona arancione per colpa di un solo indicatore negativo”

“Il rischio di andare in zona arancione c’è. I focolai esplosi nei tre comuni in zona rossa ci hanno fatto alzare uno dei 21 indicatori e dunque, poiché fino a Pasqua non esiste la zona gialla, rischiamo di andare direttamente in zona arancione. Parliamo di un solo indicatore, perché gli altri parametri sono molto molto sotto”

“Il rischio di andare in zona arancione c’è. I focolai esplosi nei tre comuni in zona rossa ci hanno fatto alzare uno dei 21 indicatori e dunque, poiché fino a Pasqua non esiste la zona gialla, rischiamo di andare direttamente in zona arancione. Parliamo di un solo indicatore, perché gli altri parametri sono molto molto sotto e siamo messi benissimo: è una cosa incomprensibile, ma il rischio c’è”. L’ha detto a LaPresse il commissario straordinario dell’Azienda per la tutela della salute in Sardegna, Massimo Temussi. I comuni attualmente in lockdown sono Bono nel Sassarese, Sindia nel nuorese e Sarroch nel sud Sardegna.


In questo articolo: