apertura / 28 Settembre 2022

Sanità, allarme nel Sulcis: “Forniture delle sacche per gli stomizzati bloccate da 3 mesi”

Zuncheddu, rete sarda per la difesa della sanità scrive a Nieddu: “Mario, un numero considerevole di stomizzati è senza placche e cateteri. Come possono andare avanti? Cosa suggerisce l’assessorato, per la raccolta delle feci? Per far sì che non si sovrappongano infezioni? Per far sì che l’igiene e l’umana dignità sia garantita? Si attende una risposta concreta e immediata”

Di
apertura / 15 Settembre 2022

Esplode la bolla sanità in Sardegna, sarà sciopero generale: “Siamo allo sfascio, mancano i servizi essenziali”

Il 3 ottobre a Tramatza Cgil, Cisl e Uil si riuniranno per decidere quando medici, infermieri, personale sanitario incrocerà le braccia per dar vita a una clamorosa protesta, che arriva dopo tantissime denunce e richieste rimaste inascoltate. Dopo le chiusure dei pronto soccorso, gli ospedali senza personale e i medici in affitto si preannuncia un autunno di disagi

Di Sara Panarelli
apertura / 9 Settembre 2022

Sanità in Sardegna da bollino rosso: “Ambulanza occupata un’ora senza motivo”, “750 euro per 3 risonanze”

I racconti di una sanità allo sfascio vanno avanti, soprattutto nel sud Sardegna. Luigi Cadeddu: "Bimbo ferito alla fronte in un villaggio turistico, l'unica ambulanza medicalizzata era inutile ma l'hanno chiamata lo stesso". Tamara P. di Sinnai: "Risonanze in ospedale a marzo 2023, in privato le eseguono subito ma devo pagare: sono disoccupata e non posso sapere se ho la sclerosi multipla"

Di Paolo Rapeanu
apertura1 / 25 Agosto 2022

Polveriera sanità, senza visite e personale: da 117 medici un esposto in Procura

Secondo i medici del San Francesco di Nuoro non sono più garantiti i livelli essenziali di assistenza in ospedale e dunque ci sarebbero profili di illeicità. Da mesi è in piedi la protesta per la grave situazione dell’ospedale del capoluogo barbaricino, che non è l’unico a vivere una situazione di difficoltà, come dimostra la riapertura del pronto soccorso di Iglesias solo per i casi non gravi, a tempo e con i medici in affitto

Di
hinterland / 17 Agosto 2022

Serramanna, il calvario di Mirko: “Aiuto papà, mamma e sorella invalidi senza nessun sostegno”

A 43 anni accudisce, non stop, i suoi familiari, tutti malati, Mirko Anselmo. Gli aiuti previsti dallo Stato? Non arrivano: "Ho chiesto i fondi della legge 162, non sono arrivati. Dall'Inps nemmeno un euro. Viviamo in 4 con duemila euro. Tra spese mediche, trasporti in ospedale e tasse stiamo raschiando il fondo: e, per me, niente reddito di cittadinanza"

Di
il-diavolo-sulla-sella / 16 Agosto 2022

“Fitte dolorose alla schiena, impossibile curarsi in Sardegna: notte a vuoto tra guardie mediche e farmacie”

Le cure che sono un miraggio, i disagi vissuti sulla pelle di un cagliaritano emigrato, da tempo, a Milano: "Torno nell'Isola solo per le vacanze. Ho girato per ore tra guardie mediche e farmacie. Una farmacista mi ha detto di andare al pronto soccorso anche se non ci sono medici: in pratica, avrei dovuto intasare il sistema sanitario per una puntura"

Di
apertura / 12 Agosto 2022

La sanità resta in ferie: “All’Oncologico e isolata dai miei cari”, “24 ore al pronto soccorso di Monserrato con un attacco ischemico”

Personale insufficiente nei reparti, attese folli e letti che non bastano. E, stavolta, parlano anche i ricoverati. Consolata Crabu: "Trapianto di midollo fatto, trasferita in un reparto dove non c'è il vetro protettivo: non so quando uscirò e potrò riabbracciare la mia famiglia". Ilaria Tolu: "Mia nonna 84enne portata dal 118 al Policlinico, ha atteso un giorno, controllata ogni tanto, prima di essere portata in reparto: non siamo mica bestie". VIDEO INTERVISTE ESCLUSIVE

Di Paolo Rapeanu
apertura / 4 Agosto 2022

Sanità in Sardegna, storie di ordinaria follia: “Dobbiamo pregare di non ammalarci e ci imbottiamo di antibiotici”

Pronti soccorso chiusi o strapieni, curarsi nell'Isola è spesso un miraggio. Luciano Spanu: "In caso di urgenze dovrei andare da Iglesias a Cagliari. Ho lavorato all'ospedale Sirai, oggi siamo alla frutta". Rosanna Cadau: "Niente flebo per una cistite dopo  aver girato due ospedali, per non impazzire dal dolore ho preso un antibiotico molto forte". GUARDATE le VIDEO INTERVISTE

Di Paolo Rapeanu