apertura / 22 Settembre 2019

Cagliari, alcol droghe e risse: “Ragazzini figli di papà finti disagiati, politici e istituzioni intervengano”

L'allarme di Luca Pisano dell'Osservatorio Cybercrime: "Il fenomeno riguarda anche le ragazzine. Gli unici che hanno fotografato il problema sociale sono i rapper cagliaritani. Compiuti i 13 anni, talvolta anche prima, i ragazzini capiscono che per far parte dei “gruppi fighi” della città metropolitana di Cagliari, devono “ingaggirsi”, trasformarsi cioè in “eroi” negativi. Le istituzioni devono intervenire"

Di