apertura1 / 5 Novembre 2021

Caos sanità in Sardegna, medici furiosi: “Lavorare notte e giorno come guardie mediche? Siamo pochi e gli stipendi sono troppo bassi”

L'assessore Nieddu chiede uno sforzo per coprire i buchi lasciati dai medici di base. Ma chi è abituato a lavorare di notte nei paesini e, di giorno, da altre parti, non ci sta: "Un tentativo difficile, ci sono pochi medici di guardia e molte zone dell'Isola non sono ambite. Per un'ora di lavoro prendiamo 23 euro, è chiaro che di giorno bisogna fare un altro lavoro per poter vivere. I nostri stipendi sono tra i più bassi d'Europa"

Di