hinterland / 22 Marzo 2020

La bella iniziativa delle detenute del carcere di Uta: colletta per aiutare il personale sanitario del Santissima Trinità

“L’iniziativa – ha spiegato Elisa Montanari, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme” – è nata dalla volontà di M.S. e R.S., due giovani donne di un paese dell’Oristanese, che volendo rappresentare la vicinanza di chi sta scontando una pena a chi è impegnato sul fronte della salute per sconfiggere un nemico invisibile ma assai pericoloso, ha ottenuto l’adesione dell’intera sezione femminile della Casa Circondariale di Cagliari-Uta"

Di
sardegna / 30 Novembre 2019

“Condizioni di sofferenza delle detenute sarde”: se n’è parlato in un dibattito a Sestu

Nelle strutture detentive dell’isola sono recluse 40 donne: 27 a Cagliari e 13 a Sassari. Dopo l’apertura delle nuove quattro carceri (Cagliari-Uta; Sassari-Bancali; Tempio-Nuchis e Oristano-Massama) il dipartimento ha deciso di concentrare le sezioni femminili a Cagliari e Sassari. Una decisione vissuta dalle detenute, con malcontento avendo subito un trasferimento non richiesto e non programmato”. Lo ha detto Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”

Di
sardegna / 23 Luglio 2019

“Detenute sarde costrette al trasferimento per osservazione psichiatrica rischiano totale isolamento”

“L’assenza di un Reparto di Osservazione Psichiatrica per le donne negli Istituti Penitenziari sardi pesa gravemente sulle detenute e le loro famiglie facendo venire meno il principio della regionalizzazione della pena e limitando gravemente i colloqui settimanali e gli affetti. Un aspetto quest’ultimo particolarmente importante per persone fragili e spesso a grave rischio suicidario”. Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”

Di