Svaligia tre bar a Carbonia con un complice: arrestata una manager cagliaritana

La donna, incensurata e operativa in una nota società, nella notte ha sfondato le porte di 3 locali della cittadina mineraria assieme a un pregiudicato polacco residente a Serramanna. E’ stata trovata in possesso del denaro del furto e degli arnesi da scasso


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Ieri a Iglesias, i carabinieri hanno arrestato per furto aggravato e continuato, una 42enne cagliaritana, incensurata, manager presso una nota ditta e un ventiquattrenne polacco, residente a Serramanna, disoccupato noto alle forze dell’ordine.

I due sono ritenuti i responsabili dei furti avvenuti nella notte all’interno di tre bar di Carbonia. Le porte d’ingresso dei tre esercizi pubblici erano state forzate con arnesi da scasso, in sostanza dei grossi cacciavite. Quando la centrale operativa dei carabinieri di Carbonia aveva dato l’allarme, una pattuglia dell’Arma aveva bloccato i due mentre percorrevano la SP2 nel comune di Villamassargia, a bordo di una Fiat 500L di proprietà della ragazza.

Sono stati trovati in possesso di 725 euro suddivisi in banconote e monete di vario taglio, in sostanza il fondo cassa che era stato sottratto nei tre bar, e vari arnesi da scasso. L’ immediata attività investigativa svolta ha consentito di recuperare le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza degli esercizi commerciali interessati, che hanno confermato le responsabilità dei due, sia per la fisionomia che per l’abbigliamento delle persone che sono ritenute essere responsabili dell’attività delittuosa.

I due hanno trascorso la nottata nelle camere di sicurezza della Compagnia di Iglesias, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna presso il Tribunale di Cagliari.

 

 


In questo articolo: