Truzzu: “Col green pass base al supermercato, ma niente pensione: il Governo sta perdendo la testa”

Il sindaco di Cagliari attacca Draghi: “La vita quotidiana sta diventando un incubo. Certe regole potevano avere un senso mesi fa, quando i vaccinati erano meno e la variante più letale. Oggi veramente non si comprendono, e il problema non è il tema della vaccinazione che va certamente sostenuto, ma l’irrazionalità delle imposizioni che non tengono conto dei bisogni e delle condizioni dei più deboli. Così no”

Al supermercato senza super green pass, ma a ritirare la pensione no. Il sindaco Truzzu attacca il premier Draghi dopo l’ultimo decreto. “In questi anni abbiamo accettato regole e restrizioni al confine tra ragionevolezza ed esasperazione, anche se inizialmente doverose come io stesso ho sostenuto. Ma oggi mi sembra che si stia perdendo completamente la logica, il raziocinio, la testa”, denuncia il primo cittadino cagliaritano.
“Nel momento in cui l’epidemia appare meno pericolosa, il governo stabilisce che si possa entrare al supermarket solo con il pass base.
Ma ad esempio gli anziani, se sprovvisti del super green pass, non potranno ritirare la loro pensione.
Ritengo che questa sia una grave contraddizione, perché anche i soldi della pensione sono un bene essenziale per poter vivere e così non si fa altro che aggiungere difficoltà alle difficoltà “in virtù” di un sistema cervellotico. Criteri e formule che dovrebbero andare a tutelare la persona ma che invece rischiano di schiacciarla.
L’ho già dichiarato ieri: “Signori al governo ravvedetevi…” la vita quotidiana sta diventando un incubo! Certe regole potevano avere un senso mesi fa, quando i vaccinati erano meno e la variante più letale. Oggi veramente non si comprendono, e il problema non è il tema della vaccinazione che va certamente sostenuto, ma l’irrazionalità delle imposizioni che non tengono conto dei bisogni e delle condizioni dei più deboli. Così no!”


In questo articolo: