Super sequestro a imprenditore cagliaritano: sigilli per oltre 4 milioni di euro

Cagliari, sequestrati ad un imprenditore beni del valore di oltre 4 milioni di euro tra immobili, partecipazioni societarie, automezzi, beni di lusso, rapporti finanziari e bancari e denaro contante

Cagliari, sequestrati ad un imprenditore beni del valore di oltre 4 milioni di euro.

Il nucleo di polizia economico-finanziaria di Cagliari della Guardia di Finanza ha eseguito in Sardegna e Lombardia, un decreto di sequestro di immobili, partecipazioni societarie, automezzi, beni di lusso, rapporti finanziari e bancari e denaro contante del valore di oltre 4 milioni di euro nella disponibilità di un imprenditore cagliaritano operante in vari settori economici.

La misura è scaturita da una serie di indagini penali e di controlli fiscali condotti a partire dagli anni 2008 e 2009 nel settore della criminalità economico-finanziaria che hanno portato all’individuazione di una persona coinvolta in numerose vicende giudiziarie relative a reati fallimentari, fiscali e truffa aggravata per il conseguimento indebito di erogazioni pubbliche.

L’ingente patrimonio era stato accumulato da Rober Carboni, 69 anni, ex amministratore della Ila di Portovesme, nell’arco di 20 anni e occultato, distribuendolo ai parenti più prossimi.

Il tribunale di Cagliari ha quindi emesso un decreto di sequestro di 8 case, 6 conti correnti, denaro per circa 53mila euro, 7 autoveicoli, 3 motoveicoli, un’imbarcazione, 23 orologi di pregio e quote riconducibili a 6 società.


In questo articolo: