Super Pavoletti regala tre punti d’oro al Cagliari: steso il Parma, fuga per la salvezza

Spinto da un pubblico commovente, il Cagliari mette il cuore in campo e Pavoletti con una strepitosa doppietta regala la vittoria ai rossoblù

di Gigi Garau

Pavoletti regala tre punti d’oro al Cagliari. Ritorna il sorriso alla squadra rossoblù in una serata che aveva preso una piega tutt’altro che positiva. Spinto da un pubblico commovente, il Cagliari mette il cuore in campo e impone alla gara un ritmo forsennato, Pellegrini e Padoin corrono sulle fasce e giocano un numero impressionante di palloni che spesso si trasformano in cross che non producono grandi risultati. A centro campo è Cigarini a dirigere l’orchestra con geometrie che fanno ben sperare. Al 7’ è Ceppitelli a sfiorare il gol con una deviazione di testa, al 13’ Deiola lascia partire un tiro dal limite che Sepe respinge di pugno. Al 30’ Luca Pellegrini, sino a quel momento il migliore in campo, viene toccato duro in un contrasto ed è costretto ad abbandonare il campo, al suo posto Lykogiannis. Il Cagliari spegne la verve iniziale, forse pagando lo sforzo prodotto ed il Parma passa subito in vantaggio, al 40’ cross dell’ex Gobbi che Kucka devia di testa trasformandolo in una palombella che si insacca nella porta di Cragno, si va sul riposo con il Parma in vantaggio e con il pubblico cagliaritano che inizia a rumoreggiare, nel mirino il presidente Giulini. Il secondo tempo inizia con il pubblico che invita i giocatori a tirare fuori gli attributi, parte anche qualche fischio. Al 11’ Despodov prende il posto di Deiola, al 19’ Joao Pedro devia di testa un perfetto cross di Barella, la palla finisce a un soffio dalla porta parmense. Al 21’ Leonardo Pavoletti scaccia i fantasmi dal Sardegna Arena deviando in rete un bel colpo di testa di Ceppitelli servito da un cross di Cigarini. Dal 33’ al 39’ lo stesso Pavoletti rischia l’espulsione per doppia ammonizione. Ma al 40’ l’attaccante cagliaritano fa esplodere lo stadio di gioia con uno splendido colpo di testa sul cross di Barella. Il Cagliari resiste sino alla fine anche con dieci uomini, vista l’espulsione abbastanza discutibile di Joao Pedro a pochi minuti dal termine. Una vittoria scaccia crisi ottenuta più con la forza dei nervi che quella del gioco, la squadra rimaneggiata ha voluto rispondere con la grinta e la determinazione a tutte le avversità che si sono susseguite, compreso l’infortunio del bravissimo pellegrini. La battaglia è la chiave di volta necessaria per uscire dal pantano, il Cagliari l’ha capito ed è riuscito a metterla in pratica con un avversario difficile ed imprevedibile come il Parma. Maran deve ringraziare l’esperienza dei giocatori che ha messo in campo che nonostante le avversità sono riusciti in un’impresa che all’inizio del secondo tempo sembrava improbabile.

PER LE PAGELLE: 8 a Pavoletti, 7 a Barella e Cigarini. sopra la sufficienza tutti gli altri


In questo articolo: