Su Planu, aree di sosta perennemente occupate: è caccia al parcheggio

La situazione è peggiorata con l’apertura delle scuole

di Sergio Atzeni
Caccia al parcheggio a Su Planu. Le aree di sosta del quartiere praticamente sono occupate tutto il giorno ed è impossibile trovare un parcheggio. Nell’area parcheggi di via Ariosto, molte auto appartengono a coloro che hanno i negozi nel centro commerciale attigue ai loro dipendenti per cui pochi spazi rimangono disponibili. Con l’inizio dell’anno scolastico poi trovare un parcheggio è diventata una chimera date le tante auto di insegnanti e genitori che si aggiungono alle altre . L’area parcheggi di Piazza Boiardo invece è presa d’assalto da coloro che si recano nell’ufficio postale e da quelli che frequentano il parco adiacente e
questo nonostante la sosta sia limitata a un’ora: ma nessuno si cura di spostare l’auto trascorso quel tempo perché i controlli praticamente non esistono. Il via Pier della Francesca il centro commerciale privato è sempre “tutto esaurito” in fatto di aeree di sosta per la presenza di oltre 20 negozi e supermercati, ma anche di una banca e della farmacia. Gli stalli alla fine della via invece sono anche questi sempre occupati dai dipendenti dell’adiacente direzione della Asl. Anche nell’altra zona commerciale di via Peretti trovare un parcheggio è praticamente impossibile, considerato l’afflusso di tanta gente agli uffici di Asl, all’ospedale
Brotzu, alla banca e ai tanti negozi de centro. Una soluzione, anche se parziale, sarebbe l’acquisizione da parte del Comune dell’area privata alla fine di via dei Medici che potrebbe essere adibita a parcheggi e permetterebbe appunto di risolvere almeno in parte il problema.


In questo articolo: